Iniziativa in collaborazione con il Movimento delle Mamme di Modica

Nel contesto della maratona di lettura nazionale “Io leggo perché”, intervalli di musica e riflessioni sulla violenza sulle donne, a Modica, presso la libreria della Casa Don Puglisi. Ospiti dello spazio, la classe 1 MSA dell’istituto Musicale Giovanni Verga e il Movimento delle Mamme di Modica.

L’alternarsi costruttivo di interventi tra giovani e donne esponenti del Movimento, ha voluto centrare le riflessioni sui vari tipi di violenza, che vanno dalle percosse fisiche alle oppressioni economiche o al controllo ossessivo della donna da parte dell’uomo, capace di violare la privacy, delimitare le libertà, togliere la vita.

Letture tratte da "Mercoledì nero bollente" di Ester Guglielmino, riferimenti alla vita di Agitu, vittima di femminicidio, l’imprenditrice etiope che aveva avviato un’iniziativa riguardo lo sviluppo economico sostenibile in campo agro-alimentare, il ricordo di Maria Occhipinti che pur salvando molte vite ricevette in cambio indifferenza ed etichettamenti isolanti.

Si sono affiancati alle spiegazioni di cosa sono gli stereotipi sociali e di quanto la comunicazione di massa ci giochi sopra, dando spazio alla donna trofeo o alla donna angelo del focolare, senza prevedere sfumature di sorta. Immancabile il riferimento a Liliana Segre, sostenitrice del progetto della coperta delle mamme di Modica.

Le coperte simbolo, hanno fatto da sfondo alle parole ricercate tutti insieme, per esprimere il concetto di violenza, facendo riferimento anche ai comportamenti sociali a cui si doveva attenere la donna in passato, e a quelli che ancora oggi le sono vietati anche in maniera velata, o chiaramente oppressiva nei paesi in cui non esiste una Costituzione democratica.

Forse nel mondo ci sarebbero meno femminicidi se quegli articoli due e tre della Costituzione li applicassimo alla quotidianità.

Il Verga partecipa agli eventi cittadini per la lotta contro la violenza sulle donne...

Cambia aspetto piazzale Baden-Powell, dove sono situati i maggiori istituiti scolastici superiori della città. Il Lions Club di Modica, presieduto da Aurelio Boncoraglio, ha piantumato 13 alberi di oleandri nelle aiuole lungo il marciapiede che conduce dalla sede liceo scientifico “Campailla Galilei” fino all’istituto superiore statale “Giovanni Verga”. Inoltre sono state collocate due panchine una rossa ed una gialla: la prima per sensibilizzare contro la violenza sulle donne e la seconda per sensibilizzare contro il bullismo ed il cybebullismo.

Sulle panchine è stata apposta una targa con un invito a chi è vittima di violenza a contattare il numero unico di emergenza 112 per ricevere assistenza. L’iniziativa del Lions Club di Modica costituisce un intervento simbolico, ma significativo, per abbellire l’ambiente cittadino e migliorarne la qualità per le generazioni presenti e future ed anche per lanciare un messaggio contro le violenze in un parte della città che è frequentata giornalmente da giovani studenti.

La cerimonia di consegna alla città degli alberi e delle panchine rossa e gialla da parte del Lions Club Modica si è tenuta giovedì 24 novembre 2021 alla presenza dell’assessore alla cultura Maria Monisteri, del dirigente scolastico dell’istituto “Giovanni Verga” Alberto Moltisanti, del presidente del Lions Club Modica Aurelio Boncoraglio e di una delegazione di soci Lions. Presenti anche le classi seconda ESA e quarta LND dell’istituto superiore statale “Giovanni Verga” con le docenti Giusy Rao e Paola Trimarchi. “ L’installazione di una panchina rossa simbolo contro la violenza sulle donne e di una gialla contro il bullismo e il cyberbullismo a piazzale Baden Powel, insieme alla piantumazione di questi alberi, – spiega Aurelio Boncoraglio, presidente del Lions Club Modica – vuole riqualificare una zona della città frequentata da giovani, e un simbolo concreto della cura dovuta alla nostra città e al nostro pianeta”.

L’evento è stato realizzato dal Lions Club di Modica a novembre in quanto in tale mese ci sono delle ricorrenze come il giorno 19, che è la giornata mondiale degli alberi, ed il 25 che è la giornata contro la violenza sulle donne. I Lions in tutto il mondo sono impegnati sia nella piantumazione di alberi, che hanno enorme valore per l’umanità, che contro le violenze di genere , sostenendo campagne di sensibilizzazione ed azioni di servizio. Il service del Lions Club di Modica costituisce un piccolo contributo che può fare una grande differenza.